negozio-vetrina-doghe-legno-new-york-esposizione-scarpe-gioco-luci-ombre-orizzontale-artigianato-innovazione-geometria-estetica-volume-vuoto-legno-betulla-trasparenza-illuminazione
Design tra tecnologia digitale e materiali naturali. Concept store e artigianalità

L'interno del negozio West Village, per il marchio di lusso FEIT, da parte del Jordana Maisie Design Studio, presenta un design unico, con un'estetica caratterizzata da forme geometriche in legno, che dona priorità all'artigianato e all'innovazione

L'interno del negozio West Village, proposto da Jordana Maisie Design Studio per il marchio FEIT, presenta un'identità originale, che dona priorità al processo, all'artigianato e all'innovazione. Le sue forme geometriche, che caratterizzano il progetto e la sua estetica, creano relazioni tra vuoto e volume

negozio-vetrina-doghe-legno-new-york-esposizione-scarpe-gioco-luci-ombre-orizzontale-artigianato-innovazione-geometria-estetica-volume-vuoto-legno-betulla-trasparenza

Un'altro progetto di Jordana Maisie Design Studio, sempre per lo stesso marchio FEIT, Prince Street Flagship, Installation Two, comprende una tavolozza in legno con tagli che creano degli scorci, sia che si guardi dall'interno del negozio sulla strada, sia viceversa, dalla strada nel negozio

negozio-vetrina-doghe-legno-new-york-esposizione-scarpe-gioco-luci-ombre-orizzontale-artigianato-innovazione-geometria-estetica-volume-vuoto-legno-betulla-trasparenza

Nella modellazione 3D del negozio, JMDS ha sfruttato un processo di modellatura simile a quello della pelle: grazie a degli stampi volumetrici, ha ritagliato degli spazi che creassero delle viste all'interno del negozio, tra le doghe in legno, e rimuovendo le stampe si può notare lo spazio di visualizzazione che si è creato

negozio-vetrina-doghe-legno-new-york-esposizione-scarpe-gioco-luci-ombre-orizzontale-artigianato-innovazione-geometria-estetica-volume-vuoto-legno-betulla-trasparenza

JMDS aveva come obiettivo il desiderio di scoprire il rapporto tra ciò che può essere fatto manualmente e ciò che è fatto dalla macchina. Ogni forma è unica: tagliata, levigata a mano e messa insieme in moduli fuori sede da parte del team di produzione, grazie a cui è stata possibile la realizzazione di una sequenza complessa di costruzione sul sito

negozio-vetrina-doghe-legno-new-york-esposizione-scarpe-gioco-luci-ombre-orizzontale-artigianato-innovazione-geometria-estetica-volume-vuoto-legno-betulla-trasparenza

Thanks to the mirror, the space appears to be more open and increases the transparency of the birch installation. Together, architecture and lighting design interplay with the perception of depth when trying to distinguish boundaries in space. As far as electric lighting is concerned, it will change according to season and temperature in summer, autumn, winter and spring.

negozio-vetrina-doghe-legno-new-york-esposizione-scarpe-gioco-luci-ombre-orizzontale-artigianato-innovazione-geometria-estetica-volume-vuoto-legno-betulla-trasparenza

Gallery