Residenza a basso consumo a Trento. La naturalità del legno incontra la modernità
La residenza unifamiliare Casa MaDe, realizzata dall’azienda LignoAlp a Castellano Molina di Fiemme, in provincia di Trento, è stata concepita con l’obiettivo di minimizzare l’impatto ambientale e i consumi energetici, garantendo il massimo comfort
L’edificio, progettato dall'architetto Mirko Franzoso e dagli ingegneri Sergio Marinelli e Martina Demattio e realizzato da LignoAlp, si integra perfettamente nell’ambiente naturale in cui sorge, grazie alla scelta dei materiali



La casa è realizzata interamente in legno non trattato: la struttura, lasciata a vista internamente, è in abete bianco e rosso e il rivestimento è in listelli di larici. Il sistema costruttivo a telaio si combina con quello X-Lam progettato dall’azienda LignoAlp



Oltre ad una motivazione estetica, la scelta del legno risulta essere anche una soluzione tecnica efficiente e dalle elevate prestazioni



L’orientamento dell’edificio e il disegno delle facciate è stato ispirato sia dalla forma del lotto che dall’andamento del terreno. La facciata a sud è aperta e rivolta al paesaggio montano, al contrario delle altre che appaiono molto più chiuse, fatta eccezione per qualche apertura quadrata che inquadra paesaggi diversi



LignoAlp non dimentica l’attenziona al dettaglio: l’attacco a terra, l’intercapedine di ventilazione della facciata, l’imbotte delle finestre sono attentamente studiati



L’utilizzo di dispositivi idraulici a basso consumo e di un pozzo disperdente minimizza l’impatto sulle risorse idriche, e l’installazione di un impianto di ventilazione meccanica controllata con recupero di calore pone attenzione sull’aspetto relativo alla qualità dell’aria



Il progetto MaDe, perfettamente riuscito, è stato selezionato per l’esposizione alla 16° Mostra Internazionale della Biennale di Venezia 2018 all’interno del Padiglione Italia

Gallery

PARTNERS

PARTNER