Ostello come modulo triangolare in Argentina. Gli alberi definiscono lo spazio costruito
Un progetto replicabile, che si sviluppa considerando lo spazio libero fra gli alberi, reso possibile dalla matrice triangolare. La massima flessibilità è stata il punto cardine di questo studio di iR Arquitectura, che pone l’ambiente al centro dello spazio costruito

Il progetto mette in pratica un modello replicabile, in ciascuno delle sue componenti: architettura, logica economica, criteri energetici, pratiche di coltivazione che possono essere integrate nelle azioni forestali e di riforestazione. In un ambiente rurale che propone modi per abitare in queste delicate aree forestali con esigenze produttive particolari



L'approccio architettonico è sviluppato secondo una serie di criteri. Il primo è ottenere un sistema costruttivo che permetta di rispondere alle esigenze primarie. Un sistema in grado di adattarsi alla morfologia della montagna con il minimo impatto possibile, tenendo sempre presente che l'edificio si trova in un'area da riforestare



La modulazione triangolare consente la massima flessibilità e si posiziona perfettamente tra gli alberi esistenti. In secondo luogo, è stato importante collegare le parti del sistema modulare con le tecnologie offerte dall'area e il metodo di costruzione; da un lato, deve essere coerente con il criteri costruttivi e, dall'altro, rispettare le competenze delle persone che compongono il team di costruzione



Le tecniche costruttive sono comuni per coloro che le eseguono. Le misure rispettano il modulo dei 3,00 m, il che consente di rendere semplici le sostituzioni e le modifiche. La ridefinizione viene effettuata con la conoscenza del sistema e il numero approssimativo di moduli da costruire, ma senza la necessità di imporre la morfologia finale dell'edificio in anticipo



Viene semplicemente definito dallo spazio vuoto tra gli alberi delle specie da conservare. Quindi, sulla figura risultante, vengono prese in considerazione possibili variabili di impianto e viene determinato qual è il più funzionale allo schema programmatico richiesto dall’edificio


Gallery