Casa in legno nella periferia di Monaco. Tetto a falde e motivi tradizionali
La casa di legno in un ex villaggio alla periferia di Monaco, progettata dallo studio Almannai Fischer Architekten, dai perimetri architettonici limitati, segue una linea di costruzione esistente, con tetto a falde, richiamando forme tradizionali
L'abitazione progettata da Almannai Fischer Architekten sorge a Solln, nella periferia di Monaco, dal 1938 divenuto da villaggio a distretto, e che, a partire dagli anni '70, viene circondato dalla crescita della città. Il centro del villaggio, costituito dalla chiesa San Giovanni Battista e dalla locanda dell'ex villaggio, viene ben conservato



Subito di fronte al centro è situata la proprietà rurale della famiglia Müller, e, sul retro della proprietà, vi sono gli edifici esistenti. La nuova casa si sposa bene con le altre abitazioni esistenti. L'approccio progettuale ha un carattere architettonico limitato, a causa di una linea di costruzione esistente vincolante e la richiesta del tetto a falde



Su questa base abbiamo le altezze e le larghezze della casa in legno, con caratteri tradizionali, come il tetto a falde, ma anche piccoli accorgimenti caratteristici, come l'asimmetria del colmo e della gronda. La facciata è caratterizzata da finestre a filo interno, caratteristica che donano monumentalità alla costruzione

Gallery