Hotel costruito tra gli alberi. La vegetazione preservata è parte dell’architettura

Il progetto di un piccolo hotel che sorge tra gli alberi è opera dello studio Jesus Acosta Arquitectura, che ha come obiettivo principale quello di preservare più vegetazione possibile, costruendo attorno ad essa, utilizzando materiali locali

L'hotel, situato a Tulum, progettato dallo studio Jesus Acosta Arquitectura, sorge tra gli alberi. Il principale obiettivo era quello di preservare il 70% della vegetazione presente per costruire intorno ad essa. In questo modo, ogni spazio della costruzione è sempre in relazione con la natura
 

 


L'hotel presenta cinque logge da 50 mq, con una camera a doppia altezza, un soppalco, una terrazza e un bagno interno-esterno. La parte posteriore del lotto è occupata dalle aree sociali, ovvero aree contenenti una sala da pranzo e un padiglione dedicato allo yoga
 

 

 


Il padiglione dello yoga si trova a sbalzo sulla piscina. L'idea principale nel progetto della piscina era quella di dover essere estrusa dal terreno tra la vegetazione circostante. Per questo sono stati mantenuti due vecchi alberi, che sembrano alzarsi dalla stessa piscina
 

 

 


Tutto il progetto è composto da materiali locali dalle trame naturali e dalla bassa manutenzione, che donano una calda atmosfera agli edifici. L'obiettivo principale era quello di usare materiali che potessero invecchiare con dignità, in modo tale che con il passare del tempo l'architettura acquisisca carattere e un senso di appartenenza più profondo
 

 

Gallery